Vai al contenuto

L’ex-Ospedale Forlanini. Memoria, incubo e rinascita di un bene comune.

Dossier curato dall’Arch. Enrico Cerioni, vicepresidente ABC

Municipio XII
Indirizzo: Piazza Carlo Forlanini 1, via Portuense 323,
Superficie Utile Lorda: 134.000 mq
Parco : 280.000 mq
Proprietà: Pubblica – Regione Lazio
Stato di fatto: abbandono quasi totale

Con un contributo iniziale di 3 milioni di lire, il 1930 inizia la costruzione, del sanatorio Carlo Forlanini, progettato dall’architetto toscano Ugo Giovannozzi è stato inaugurato il 10 dicembre 1934. Prima della scoperta dei farmaci antitubercolosi la malattia si curava con il riposo in ambiente igienico e bene ventilato, oltreché con interventi chirurgici; per questa ragione l’ospedale fu posto al centro di un parco di 280.000 metri quadrati con migliaia di alberi d’alto fusto. Definito anche come “la cattedrale verde” in ragione del pregio delle specie vegetative presenti. Il medico al quale fu intitolato sia l’ospedale che la piazza antistante fu uno dei principali seguaci in Italia del professor Robert Koch, Premio Nobel per la medicina nel 1905 e scopritore dell’agente patogeno della tubercolosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.